Crollo palazzine Amatrice. Pg Cassazione: “Confermare condanne”

Beatrice Masci
06/02/2024

Crollo palazzine Amatrice. Pg Cassazione: “Confermare condanne”

“Confermare le condanne per i crolli delle due palazzine ex Iacp (Ater) di piazza Sagnotti ad Amatrice, dove la notte del terremoto del 24 agosto 2016 morirono 19 persone”.

E’ quanto ha chiesto il sostituto procuratore generale della Cassazione Francesca Ceroni davanti ai giudici della quarta sezione penale.

Crollo palazzine gemelle di Amatrice: processo in Cassazione

Lo scorso 14 marzo la Corte di Appello di Roma aveva confermato le condanne decise in primo grado dal tribunale di Rieti: 9 anni di reclusione per Ottaviano Boni, all’epoca direttore tecnico dell’impresa costruttrice Sogeap, 5 anni per Maurizio Scacchi, geometra della Regione Lazio-Genio Civile.

Crollo palazzine Ater, in Appello condanne confermate

Le motivazioni della sentenza di Appello hanno evidenziato come la causa del crollo non vada ricercata nel sisma che, si sottolinea in entrambe le sentenze, non fu “evento eccezionale”, ma nelle concause umane.

All’udienza che si tiene oggi in Cassazione il procuratore generale ha sollecitato il rigetto o l’inammissibilità dei ricorsi presentati dai due imputati e dai responsabili civili, Regione Lazio e Ater.