Il sindaco Cortellesi rassicura i cittadini: “Il nuovo ospedale Grifoni sarà pubblico”

Il sindaco Cortellesi rassicura i cittadini: “Il nuovo ospedale Grifoni sarà pubblico”

Il nuovo Grifoni sarà un ospedale pubblico e diventerà una vera eccellenza del territorio. Questa in estrema sintesi la risposta del sindaco di Amatrice, Giorgio Cortellesi, alle critiche e preoccupazioni di alcuni residenti che nei giorni scorsi avevano denunciato il ritardo dei lavori del nuovo ospedale.
A preoccupare i residenti non solo i ritardi ma anche la natura della futura struttura sanitaria. In particolare sulla trasformazione in Casa della salute. Voci che si rincorrono e che sembrano preoccupare non solo il personale sanitario che opera attualmente al Pass di Amatrice e Accumoli ma anche e soprattutto i residenti. Ma il sindaco Cortellesi spazza via tutte questi ipotesi e fa il punto della situazione sul nuovo ospedale Grifoni. “Notizie false. smentisco categoricamente, l’ospedale sarà pubblico – ha detto il primo cittadino -. Non c’è niente da smentire, né da chiarire, soprattutto se si tratta di illazioni e indiscrezioni prive di qualsiasi fondamento, veicolate senza sentire i diretti interessati, evidentemente costruite solo per ingenerare confusione e creare ulteriore disagio ad una popolazione già provata dal sisma e da tutto ciò che tale dramma ha comportato finora in termini sociali e famigliari – ha proseguito il primo cittadino . Questa Amministrazione, ribadisce che l’ospedale Grifoni giunto ormai in direzione d’arrivo non sarà una Rsa, ma un ospedale pubblico montano, come da programma e da progetto”.
Poi il sindaco entra nella natura del nuovo presidio sanitario. “Con il dottor Luca Poli, delegato alla sanità e capogruppo di maggioranza, stiamo lavorando alacremente, intessendo una fitta rete di incontri e relazioni istituzionali, al fine di realizzare una struttura di eccellenza capace di aggregare tanti professionisti attualmente demotivati e soddisfare le domande sanitarie dell’intero centro-Italia, in particolare per quanto riguarda la cardiologia e la riabilitazione. Naturalmente grande attenzione sarà dedicata agli anziani. Questa è e resta la nostra sfida” ha concluso il sindaco Giorgio Cortellesi.