Screening cardiaco 0-14 anni ancora fermo. Da associazione #DifesaMinori sit-in di protesta

Screening cardiaco 0-14 anni ancora fermo. Da associazione #DifesaMinori sit-in di protesta

“Giovedì 3 agosto mentre si svolgerà il consiglio regionale abruzzese, continueremo a presenziare con un sit-in all’Aquila di fronte Palazzo dell’Emiciclo- per denunciare che la proposta dello Screening Cardiaco per i bambini di età da 0 a 14 anni è agonizzante, invece di parlare di dati e sceverare cifre e statistiche tengono la risoluzione nascosta. Durante la conferenza stampa, spiegheremo le ragioni della proposta ed i numeri della mortalità infantile nella nostra regione” così in una nota l’associazione #DifesaMinori.
“Il dato denunciato da EUROMOMO interroga le istituzioni circa l’aumento dell’eccesso di mortalità in Europa: nonostante abbiamo chiesto l’interessamento della Garante per l’Adolescenza e Infanzia Avvocato FALLIVENE, per approfondire numericamente il fenomeno, nessuna risposta è pervenuta dall’ente di garanzia che non si è espressa né sui casi di mortalità neonatale come quello accaduto al Mazzini di Teramo il 6 maggio ultimo scorso, tantomeno sulle morti che dal primo gennaio 2023 funestano l’Abruzzo.
Già nell’anno 2015 la mortalità era stata notata in crescita, gli enti regionali ebbero la cura di studiare il fenomeno con delle pubblicazioni ad hoc magistralmente redatte dall’ufficio statistico regionale – continua la nota -. Oggi invece è difficile persino disporre di dati certi circa il tasso di abortività regionale, che non viene riportato neppure nella pubblicazione “Abruzzo in cifre”. Chiediamo al consiglio regionale di farsi parte diligente, in particolare alla Garante Per L’Infanzia e l’Adolescenza, l’Avvocato FALLIVENE [cfr. allegato-appello al garante dell’11 maggio 2023], chiediamo di intervenire mostrandosi garante non delle campagne elettorali di questo o quel governo, ma dei minori. Questo ci costringe a forme di manifestazione estreme seppure pacifiche ed ordinate, in questo caso caratterizzata dall’inizio del digiuno degli scioperanti. Esposto uno striscione “Malori Improvvisi chiediamo Giustizia”, ed iniziamo il 3 agosto lo sciopero della fame e della sete: le motivazioni della protesta estrema verranno rese note nel corso della conferenza stampa” conclude la nota dell’Associazione #DifesaMinori sulla questione dello Screening Cardiaco per i bambini di età da 0 a 14 anni.