Arrestato finto agente di commercio, avrebbe messo in atto 43 truffe

Arrestato finto agente di commercio, avrebbe messo in atto 43 truffe

Si fingeva un agente di commercio e invece metteva in atto delle truffe. In zona e in altre parti d’Italia. Un uomo di 57 anni, residente a Capena, è stato fermato l’altra mattina dai carabinieri della stazione di Roma Porta Portese, su delega della Procura della Repubblica di Roma, con l’accusa di truffa. L’uomo, già noto alle forze dell’ordine, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare, è stato posto agli arresti domiciliari con applicazione del braccialetto elettronico per ordine del Tribunale ordinario di Roma.
L’uomo, come detto, è gravemente indiziato di essere l’autore di numerose truffe messe in atto nell’intera provincia di Roma ed altre regioni italiane negli anni scorsi. Le indagini eseguite dai Carabinieri romani, coordinate dalla Procura della Repubblica capitolina, hanno permesso di accertare che il 57enne di Capena avrebbe proposto a diversi commercianti la vendita di articoli di elettronica, elettrodomestici e pezzi di ricambio a prezzi convenienti, incassando gli anticipi senza poi mai concludere la vendita. (servizio sull’edizione del 4 ottobre del Corriere di Rieti)

Matteo Torrioli