Bimbo annegato in piscina, una comunità in lutto

Bimbo annegato in piscina, una comunità in lutto

E’ una sensazione di sgomento e incredulità quella che da oltre 24 ore si vive a Fara Sabina. Dove la notizia della morte del bimbo di appena 3 anni che nella serata di domenica è annegato in una piscina a Roma, zona Centocelle, durante la celebrazione di un battesimo, è rimbalzata in men che non si dica in ogni angolo del territorio. In particolare a Passo Corese, dove la famiglia di origine ivoriana, appartenente ad una comunità che da anni abita e vive nella più grande delle frazioni del Comune, è perfettamente integrata, e conosciuta da molti.
Il piccolino, nato all’ospedale De Lellis di Rieti e residente a Passo Corese con la famiglia, è rimasto vittima di un terribile incidente avvenuto nel quartiere capitolino di Centocelle. (servizio completo sull’edizione del  30 maggio del Corriere dei Rieti)

Paolo Giomi