Il gruppo di minoranza Noi Fara contro il nuovo Prg: “E’ come il libro dei sogni”

Il gruppo di minoranza Noi Fara contro il nuovo Prg: “E’ come il libro dei sogni”

Archiviate le polemiche tra centrodestra e Pd sulla visita di Elly Schlein, a tornare sotto i riflettori del dibattito politico è il nuovo Piano Regolatore, in merito al quale l’amministrazione guidata dal sindaco Roberta Cuneo ha iniziato una sorta di “roadshow” lungo le frazioni di Fara Sabina per incontrare le varie associazioni interessate dal nuovo strumento urbanistico. Ma non è tanto la serie di incontri a destare le preoccupazioni delle minoranze politiche. Così, dopo il gruppo consiliare di centrosinistra, stavolta è il gruppo “Noi Fara”, presieduto dall’ex assessore Maria Di Giovambattista, a puntare il dito contro l’assessore all’urbanistica Giacomo Corradini, considerato l’autentico “dominus” del nuovo strumento municipale. Che però, per il gruppo minoranza, assomiglia più ad un “libro dei sogni” che non ad un reale e concreto piano per la programmazione futura del territorio del secondo Comune della provincia. “L’assessore Corradini, che governa ormai da 14 anni, di cui gli ultimi 10 da assessore all’Urbanistica, torna a promettere ancora una volta cose che non realizzerà mai – tuonano da “Noi Fara” – e quando qualcuno chiederà conto dei mancati risultati, siamo sicuri che incolperà qualcun altro. Il nuovo Piano Regolatore che questa amministrazione sta tanto sbandierando in questi giorni va esattamente in questa direzione”.

(Articolo completo sul Corriere di Rieti in edicola il 20 dicembre)

Paolo Giomi