Sono tre giovanissimi gli autori dell’aggressione a Passo Corese

Sono tre giovanissimi gli autori dell’aggressione a Passo Corese

Sono tre giovanissimi della zona gli autori dell’aggressione a Issa Traore, il 51enne di origini ivoriane ma da quasi 20 anni ormai residente con la famiglia nella frazione di Passo Corese che nella serata di mercoledì è stato colpito al volto, alla gola e su un orecchio da un ragazzo con in mano una bottiglia di birra rotta. Con lui altri due giovanissimi, tra i quali una ragazza, qualcuno di loro forse è minorenne. Segue questa pista, al momento, l’indagine condotta dai carabinieri della stazione di Passo Corese, che hanno raccolto la denuncia dei familiari dell’uomo, al quale i medici dell’ospedale Sant’Andrea di Roma hanno dato 12 giorni di prognosi per le ferite riportate a seguito dell’agguato.

Un’indagine che mira a far luce sull’esatta dinamica dei fatti, ma anche sulle motivazioni che hanno portato il gruppetto di ragazzi a scagliarsi contro l’uomo, che in quel momento si trovava in piazza Salvo d’Acquisto per prendere un po’ d’acqua alla fontanella pubblica. Di quanto accaduto è stata informata anche l’amministrazione comunale.

“L’amministrazione comunale tutta esprime solidarietà e vicinanza alla famiglia e a tutta la comunità ivoriana.
La nostra città è da sempre stata accogliente nei confronti delle diverse comunità che risiedono sul nostro territorio, pertanto disapproviamo un atteggiamento che sembra essere riconducibile ad uno sfogo occasionale che esclude una volontà discriminatoria” le parole del sindaco Roberta Cuneo.  (servizio sul Corriere di Rieti del 7 ottobre)

Paolo Giomi