Sciopero benzinai di 48 ore dalle 19. Assoutenti attacca: “Voluto dalle compagnie petrolifere”

Sciopero benzinai di 48 ore dalle 19. Assoutenti attacca: “Voluto dalle compagnie petrolifere”

Sciopero benzinai di 48 ore dalle 19 di martedì 24 gennaio. Assoutenti attacca: “Voluto dalle compagnie petrolifere”. Scatta alla 19 di oggi per terminare alla stessa ora di giovedì 26 gennaio lo sciopero che comporta la chiusura degli impianti di rifornimento, compresi gli impianti self-service. Stessi giorni ma orari diversi per gli impianti in autostrada: lo sciopero inizierà alle ore 22 di e terminerà alla stessa ora di giovedì.

RICETTAZIONE DI GASOLIO, L’OPERAZIONE

Sciopero benzinai

Come riferisce una nota della Polizia di Stato si consiglia di prestare attenzione al contenuto dei pannelli a messaggio variabile disponibili lungo la rete autostradale. Si ricorda anche che per le informazioni aggiornate in tempo reale sul traffico sono disponibili i canali del Cciss (numero gratuito 1518, siti web www.cciss.it e mobile.cciss.it, applicazione  per iphone, il canale twitter), le trasmissioni di Isoradio, i notiziari di Onda Verde sulle tre reti Radio-Rai e sul Televideo Rai. Per informarsi sullo stato del traffico sulla rete stradale di competenza Anas è possibile, inoltre, utilizzare l’applicazione Vai o telefonare al numero unico 800.841.148.

CARO CARBURANTI, CONTROLLI ANCHE NEL LAZIO

Assoutenti attacca

“Più che uno sciopero dei benzinai, quello che partirà oggi è uno sciopero voluto e ordinato dalle compagnie petrolifere, vere protagoniste della battaglia contro la trasparenza sui prezzi dei carburanti”. Lo denuncia Assoutenti, che segnala inoltre “come i listini alla pompa di benzina e gasolio stiano salendo in concomitanza con l’avvio della serrata, realizzando l’ennesima speculazione a danno degli automobilisti”.

LEGGI IL CORRIERE DI RIETI