Si accendono le luci per il Natale. Tanti gli eventi per accogliere i turisti

Si accendono le luci per il Natale. Tanti gli eventi per accogliere i turisti

A Montenero, si accende il Natale; si accende “con tante luci, per farsi bello ed accendere le vie in vista del periodo più atteso dell’anno”.

Infatti, ha evidenziato Lavinia De Cola, sindaco del piccolo Comune sabino: “siamo felici di festeggiare il nostro bel paese nel periodo più speciale dell’anno; luminarie ad hoc accoglieranno arte di strada, musica e tutta la magia del Natale, fondendosi insieme nelle vie del centro storico e nei suoi luoghi più simbolici”.

Dunque, chi visiterà Montenero in questi giorni, “potrà respirare la Magia del Natale”. Magia che ha dato anche il nome alle innumerevoli iniziative programmate nel borgo, “tanti eventi adatti a tutte le età”.

Da segnalare, martedì 26 dicembre, a partire dalle 16, il festival degli artisti di strada, “In Arte Montenero”, a cura di Comune e Pro Loco, e realizzato grazie al finanziamento della Regione Lazio.  Spettacoli che, quindi, allieteranno i presenti, fino a sera, con animazione per bambini, giocoleria, equilibrismo, sputafuoco, hula hop, bolle di sapone e numeri di prestigio, in una scenografia unica.

Sempre il 26 dicembre, alle 18.30, presso la Chiesa di San Cataldo Vescovo si terrà un evento unico, ovvero il concerto, in stile “candle light”, delle Capinere Ensemble dal titolo “Lucevan le stelle…a Natale”, in cui la luce di 500 candele a Led illuminerà l’esibizione condotta dal primo violino, “per un viaggio virtuale sul sentiero della parola “Amore”, che seguirà la naturale evoluzione che la musica ha subito nel tempo, confrontandosi con la “scena”.

Nuovamente la Chiesa parrocchiale fungerà da scenario del Natale il 6 gennaio, alle 18, per il concerto del quartetto d’archi “Leilani Quartet”.

Mentre il 29 dicembre l’appuntamento sarà con il cinema in piazza, dalle ore 21,30. Il 30 dicembre, poi, tutti di nuovo in piazza per l’immancabile tombola. Ancora tutti in piazza il 5 gennaio per la cena, movimentata dal dj set, rivolta a salutare l’arrivo del 2024. Il 6 ad arrivare, invece, sarà la befana, con calze regalo.

Inoltre, durante lo svolgersi dei vari eventi, “sarà possibile visitare i presepi artistici allestiti nelle cappelle laterali: uno interamente realizzato dal professor Marco Franchi e l’altro in stile peruviano”.

 

Tania Belli