Detenuto muore dopo un lungo sciopero della fame

Detenuto muore dopo un lungo sciopero della fame

E’ morto dopo un lungo sciopero della fame. Stefano Bonomi, 65 anni, detenuto nel carcere di Rieti, se ne è andato il 6 gennaio scorso nel reparto di medicina protetta dell’ospedale Belcolle di Viterbo dove era stato ricoverato coattivamente e sottoposto ad alimentazione forzata.
La notizia della sua morte arriva a Rieti con una nota di Marco Giodani, Sabina Radicale. “Dopo la tragedia di Matteo, (il giovane reatino 25enne che si è tolto la vita nel carcere di Ancona) ancora qualcuno che muore di carcere: il 65enne Stefano Bonomi, detenuto a Rieti dove aveva condotto un lungo sciopero della fame, e che era stato ricoverato all’ospedale di Viterbo, il 6 mattina è deceduto. Non sappiamo i motivi per cui avesse intrapreso questa forma di lotta; l’uomo era in attesa di giudizio”. (servizio sul Corriere di Rieti del 12 gennaio)

Paola Corradini