Invade il campo per contestare coach Ceccarelli, denuncia e un anno di Daspo per tifoso

Invade il campo per contestare coach Ceccarelli, denuncia e un anno di Daspo per tifoso

Gli agenti della Digos della Questura di Rieti hanno denunciato in stato di libertà un tifoso reatino per violazione delle norme contenute nella Legge 401/89, emanata a tutela della correttezza nello svolgimento di manifestazioni sportive.

Al termine dell’incontro di basket tra le squadre della NPC Rieti e del San Severo Basket, tenutosi al Palasojourner di Rieti, lo scorso 8 aprile, infatti, un tifoso reatino, particolarmente scalmanato, ha oltrepassato le barriere di separazione e si è introdotto all’interno del campo da gioco per contestare l’allenatore della squadra reatina che aveva appena perso l’incontro.

L’uomo è stato immediatamente bloccato dagli steward e filmato dagli operatori della Polizia Scientifica mentre compiva l’insano gesto che, peraltro, è punito dalla legge con l’arresto per un anno e con l’ammenda che va da 1000 a 5000 euro.

Gli agenti della Polizia di Stato lo hanno pertanto, denunciato in stato di libertà alla locale Autorità Giudiziaria.

A carico del tifoso identificato e denunciato il Questore di Rieti ha emesso il cosiddetto “Daspo” cioè il divieto per lo stesso di assistere, per un anno, a tutte le manifestazioni sportive nazionali ed estere, così come previsto dalla vigente normativa.