Lilt, raccolte adesioni per l’indagine PSA contro il tumore della prostata

Lilt, raccolte adesioni per l’indagine PSA contro il tumore della prostata

Un buon successo ha arriso all’iniziativa della LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori) Associazione Provinciale di Rieti ODV, che nel quadro del “Percorso Nastro Blu”- progetto nazionale – ha, nella giornata di ieri, raccolto le adesioni di uomini interessati ad un’indagine del PSA utile per la prevenzione del tumore della prostata.

Per questo la LILT Rieti ha organizzato un desk per la raccolta delle adesioni nei  Centri commerciali Cubi, al mattino e Perseo nel pomeriggio.

Si sono alternati nel raccogliere le adesioni, i dirigenti e volontari Gianni Brunelli, Franco Scipioni, Anna Rita Masci, Oria De Angelis, Eliana Miccadei, Franco Vecchi, cui si sono aggiunte due volontarie della Consulta Femminile LILT Patrizia Vecchi, Maria Grazia Morandi dirigente medico UOC Oncologia.

“Esprimo molto apprezzamento per questa iniziativa – ha detto la dottoressa Morandi – visto che si tratta di raccogliere adesioni per un esame over 50 anni per prevenire patologie prostatiche ed in particolare le neoplasie. Si consiglia di eseguire l’esame in assenza di problemi infiammatori, ad esempio cistiti e prostatiti e di evitare qualsiasi attività fisica almeno due o tre giorni prima”.

A sua volta Matteo Muzzi, attuale Delegato per Rieti della SYNLAB, e in precedenza proprietario dell’IGEA, ha voluto esprimere la sua convinzione in merito alla validità della collaborazione tra la Società di analisi e la LILT.

“Il rapporto storico con la LILT l’ho voluto fortemente in piena collaborazione con il presidente Zepponi, quando ero presidente dell’Igea – dice – e successivamente dopo il cambio societario ne sono rimasto garante trovando nella SYNLAB un partner sempre attento a livello territoriale ad iniziative come questa della LILT che diffonde la prevenzione per proteggere la salute dei cittadini”.

“Negli anni – prosegue Matteo Muzzi – le adesioni sono aumentate anche grazie al grande lavoro di diffusione del messaggio della prevenzione fatto da Zepponi ed i suoi collaboratori, con risultati che in alcuni casi sono stati decisivi per affrontare e sconfiggere il male che stava insorgendo. Ecco l’importanza della prevenzione”.

Il Percorso Nastro Blu prosegue perché coloro che non hanno potuto raggiungere di persona i due Centri Commerciali possono mettersi in contatto con la Sede provinciale della LILT in via dei Salici 65 anche telefonando al numero 0746 268112.

Intanto prosegue nei locali dell’Alberghiero IPSSEOA Costaggini il corso di cucina che si concluderà a metà  dicembre. Sempre a dicembre, precisamente il 9, la LILT Rieti collaborerà alla Colletta Alimentare organizzata dal Rotary Club Rieti, con il Rotaract a beneficio della Mens Santa Chiara.