Mostra sulla storia del motorismo reatino. L’inaugurazione a Palazzo Dosi

Mostra sulla storia del motorismo reatino. L’inaugurazione a Palazzo Dosi

A Rieti, in piazza Vittorio Emanuele II i tanti appassionati della cronoscalata che da 58 anni emoziona il pubblico, avranno la possibilità di ritrovare i volti dei campioni che si sono avvicendati nell’affrontare i tornanti.
“Tutti sono invitati a partecipare – sottolinea lo storico della Rieti – Terminillo Carlo Ciccaglioni, che ha curato la mostra – Sarà l’occasione per gustare foto assolutamente inedite della Coppa Carotti e anche della Mille Miglia, durante i passaggi in città”.
L’ingresso è gratuito, tutti i giorni dalle 18 alle 20. Gli appuntamenti imperdibili per gli appassionati di motorismo non finiscono qui: venerdì 30 giugno alle 17.30 il Polo di Santa Lucia ospiterà un convegno sulla Rieti Terminillo.
“Sarà l’occasione – aggiunge Carlo Ciccaglioni – per rivivere momenti bellissimi con i piloti di ieri e di oggi e ricordare episodi, personaggi e vicende che affondano le radici all’inizio del secolo scorso”.
Come quando, il 15 maggio del 1927 fu fondato il Reale Automobil Club Rieti, alla cui presidenza venne chiamato il ventisettenne Marchese Rodolfo Cappelletti che, insieme agli inseparabili amici di numerose scorribande automobilistiche, Giovanni Stoppani e Giovanni Vincenti Mareri, fu il primo animatore del club.

Immagini inedite del motorismo reatino, dalla fine dell’Ottocento all’ultima edizione della Rieti – Terminillo Enel X Way, saranno al centro della mostra che sarà inaugurata alle 17.30 di lunedì 26 giugno a Palazzo Dosi.