Piazza del Suffragio nella morsa del traffico

Piazza del Suffragio nella morsa del traffico

Una piazza troppo piccola per accogliere una mole di traffico così grande. File di auto incolonnate davanti a un semaforo quasi sempre rosso tanto sono brevi i tempi in cui è possibile passare. Parliamo di piazza del Suffragio, l’area stretta dentro le mura di Porta d’Arce dove si riversa molta circolazione. Quella che dalla Salaria si muove per raggiungere piazza del Comune transitando per via Garibaldi. Oltre alla densità di traffico, a rendere la piazzetta congestionata sono il parcheggio di auto al centro della stessa e a ridosso delle mura e un semaforo che, come detto, è rosso per circa un minuto e mezzo, con il verde che dura pochi secondi prima di diventare arancione e poi di nuovo rosso; per non parlare della segnaletica orizzontale che contrassegna la parte in cui via Nuova termina su piazza del Suffragio. Difficile pensare a un’organizzazione della circolazione diversa – a parte la regolamentazione dei tempi del semaforo sotto l’arco delle mura – visti i ristretti spazi a disposizione, ma qualcosa andrebbe pur fatto. (servizio completo sull’edizione del 19 gennaio del Corriere di Rieti)

Monica Puliti