Piazzale della stazione come una discarica

Piazzale della stazione come una discarica

Come in ogni città, l’uscita della stazione la via o la piazza che la circonda, rappresenta il suo biglietto da visita indiscusso. Quello di Rieti non è certamente dei migliori. Lo spettacolo che turisti e viaggiatori e gli oltre tremila pendolari devono vedere ogni giorno è a dir poco raccapricciante. Bottiglie, lattine, cartacce gettate a terra lungo la strada fuori la stazione, cartelli pubblicitari piegati ed arrugginiti, aiuole senza un adeguata manutenzione, biciclette abbandonate. Non è finita, lasciata la stazione alle spalle, a circa 70 metri sulla destra una mini discarica, con pezzi di legno di vario genere abbondonati lungo il percorso e in bella vista per passanti e turisti. Non sono pochi i cittadini che passando nelle zone limitrofe si lamentano dello stato di degrado nella zona. “Non c’è bisogno di nessun commento – ha sottolineato un residente della zona – le immagini parlano da sole. Oltre, a tanto degrado, con le temperature elevate di questi giorni i residui di alimenti e cartacce varie abbandonate a terra emettono dei cattivi odori rendendo lo spettacolo ancora più deprimente”. (servizio completo nell’edizione del 29 giugno del Corriere di Rieti)

Marco Saffiero