Scuola, all’appello mancano 38 insegnanti di sostegno. De Santis (Cisl): “Situazione preoccupante”

Scuola, all’appello mancano 38 insegnanti di sostegno. De Santis (Cisl): “Situazione preoccupante”

A un mese dal suono della prima campanella per l’avvio del nuovo anno è già emergenza docenti e collaboratori scolastici nel territorio provinciale. Andando nei dettagli, dalla richiesta di 210 docenti sono stati inseriti 180. Per quanto riguarda il personale Ata verranno assunti 28 collaboratori a fronte di una richiesta di 80. La situazione più grave si registra per gli insegnanti di sostegno, dove le richieste di disponibilità sono state 50 a fronte di appena 12 assunzioni. Una situazione che si complica maggiormente visto l’aumento di studenti con disabilità per il nuovo anno, dove si è passati dai 840 agli 871 per l’anno scolastico 2023/2024. Preoccupazione e perplessità per questa situazione è stata espressa dai sindacati di categoria e dalle famiglie di ragazzi con disabilità.

(Articolo completo sul Corriere di Rieti del 10 agosto)

Marco Staffiero