Terminillo. Ubertini: “Gestione Asm fallimentare”

Beatrice Masci
20/02/2024

Terminillo. Ubertini: “Gestione Asm fallimentare”

Tranne qualche sporadico colpo di coda dell’inverno, la stagione sciistica sul Terminillo, a fine febbraio ancora non è partita.

Tra cambiamenti climatici e il progetto del Tsm 2 da approvare, la montagna dei romani necessita di importanti dinamiche per farla decollare e soprattutto creare le basi per una destagionalizzazione.

Escursionista soccorsa sul massiccio del Terminillo
A tornare sull’argomento è l’ex candidato sindaco alle precedenti elezioni, l’ex assessore all’ambiente della giunta Petrangeli, attuale consigliere di opposizione, capogruppo del Psi e membro dell’Accademia italiana di scienze forestali, Carlo Ubertini.
“L’amministrazione comunale, in contrasto con gli indirizzi che deriverebbero da un approccio organico al progetto Tsm2 sostiene Ubertini – prima ha tergiversato nel promuovere un bando di gara per la gestione degli impianti attuali e di quelli futuri, poi ha abbandonato la strada per consegnare ad Asm la conduzione della stagione invernale”.

Terminillo senza neve, Legambiente: “Ripensare la montagna”

“Pensare che Asm, mai occupatasi del settore, con consolidate difficoltà strutturali, immersa in una complicata fase di transizione societaria, possa gestire adeguatamente il complesso ambito della stagione sportiva invernale equivale a non possedere amministrativamente le pur minime condizioni di aderenza alla realtà, a garanzia dei cittadini e del territorio”, prosegue l’ex assessore.

“Se nel primo anno – ha continuato Ubertini – a seguito di una scelta di carattere temporaneo, avvenuta peraltro in emergenza ed in ritardo, le cose bene o male sembrarono aver tenuto, quest’anno, ad inizio di un contratto quinquennale di affitto degli impianti della società Funivie del Terminillo, la situazione sta risultando totalmente fallimentare”.

Marco Staffiero

LEGGI L’ARTICOLO COMPLETO SUL CORRIERE DI RIETI DEL 20 FEBBRAIO