Tragedia sulla superstrada, città nel dolore per la morte dei due 30enni

Tragedia sulla superstrada, città nel dolore per la morte dei due 30enni

Ancora una tragedia. Ancora uno scontro mortale tra due auto lungo la Terni-Rieti dove nella serata di venerdì 6 ottobre, all’altezza del chilometro 10, due autovetture, una Renault Kangoo e una Ford Fiesta, sono rimasta coinvolte in un frontale. Nello scontro hanno perso la vita due ragazzi 30enni entrambi di Rieti: Matteo Cesaretti e Matteo Bucci entrambi molto conosciuti in città dove la notizia è giunta nelle prime ore di questa mattina. Secondo le prime ricostruzioni effettuate dalla polizia stradale e dei vigili del fuoco intervenuti sul posto insieme al personale del 118, il conducente di una delle due auto avrebbe sorpassato un Tir ma la manovra azzardata non gli ha permesso di rientrare nella corsia e così ha preso in pieno l’auto che proveniva dalla direzione opposta. Questa mattina si vedono ancora chiaramente i segni della frenata, si parla di circa venti metri. Frenata che non ha evitato però l’impatto fatale. Oltre ai due giovani deceduti si contano anche quattro feriti gravi, due ragazze e due ragazzi che hanno riportato fratture multiple. Uno dei giovani, trasportato insieme agli altri all’ospedale De Lellis, è stato sottoposto immediatamente ad intervento chirurgico alla milza. Le condizioni più gravi sono quelle della ragazza che viaggiava nel sedile posteriore insieme a Matteo Cesaretti che ha riportato una grave emorragia cerebrale.

Paola Corradini