Inaugurato il presepe animato dell’Università Agraria di Vallecupola

Inaugurato il presepe animato dell’Università Agraria di Vallecupola

Nel giorno dell’Immacolata, l’Università Agraria di Vallecupola riapre il suo presepe, ideato dal presidente Giuliano Picchi, ogni anno sempre più bello. Nella stalla in disuso che Maria Teresa Lutta ha messo a disposizione dell’Università Agraria, il presepe ricostruisce minuziosamente Vallecupola, la chiesa della Madonna di Pagaret, le cascate. In questa terza edizione i pastori si muovono e tosano le pecore, il taglialegna taglia la legna, nella grotta Maria si inchina, Gesù si agita nella mangiatoia, le cascate sono state posizionate in modo da essere più visibili (l’acqua scorre veramente), in un altro incavo della roccia si intravedono i tetti di Varco Sabino. Si entra due, massimo tre per volta, si preme il bottone e il presepe parte con la musica, le luci, l’animazione, il muggito del bue e l’abbaiare di un cane. Resterà aperto fino al 6 gennaio: durante la settimana fino alle 18, sabato domenica e nei festivi fino a sera tarda. Maestro in pensione, residente a Vallecupola, Ugo Lucarelli ha costruito il presepe, alle luci e alla musica ha pensato Loreto Notarantonio di Vaccareccia, la parte esterna è stata curata da Antonio Flamini (impegnato durante l’apertura a preparare la zuppa di lenticchie di sua produzione), gli alberelli sono del vivaio Scacchi originario di Vallecupola. La consigliera provinciale Chiara Simonetti ha portato i saluti e gli auguri della presidente Roberta Cuneo, complimentandosi per la bellezza e l’originalità del presepe, invitando in questi giorni a momenti di riflessione. Il sindaco di Roccasinibalda Stefano Micheli sottolinea l’importanza di una tradizione che si rinnova e unisce le piccole comunità, aiutandole a crescere e anche lui invita a non dimenticare il tema della pace. Con il comune di Concerviano lo storico Paolo Maglioni sta per pubblicare il libro sull’Abbazia di San Salvatore Maggiore “contiene un ampio capitolo sulla storia e il ruolo Vallecupola e l’Università Agraria lo presenterà qui questa estate” annuncia Picchi.

Francesca Sammarco